🏆
Classifiche
🎙
Interviste
📖
Libri
💼
Marketing
📰
News
🔧
Tool
Social Media 28 Dicembre 2023

Quanto pubblicare su Instagram per coinvolgere il proprio pubblico

Spesso ci si chiede quale sia la giusta frequenza di pubblicazione su Instagram per post e Stories. Oggi proverò a rispondere a questa domanda

Partiamo dalla base: non esiste una formula magica perfetta per individuare quanto pubblicare su Instagram. Ogni azienda, così come ogni creator, è a sé stante e non c’è una ricetta valida per tutti.

Tuttavia, alcuni studi hanno dimostrato che esiste una frequenza minima e massima consigliata. Ciò non significa che questi suggerimenti siano validi e funzionali per tutti, ma è comunque un punto di partenza utile per individuare la strada giusta al fine di coinvolgere il proprio pubblico di destinazione.

Abbiamo già parlato di quando pubblicare su Instagram, ecco invece la guida sulla frequenza di posting.

Instagram: alcune statistiche da conoscere

Prima di scoprire ogni quanto pubblicare su Instagram, almeno idealmente, vorrei condividere con te alcune statistiche che ti faranno comprendere quanto questo canale sia oggi imprescindibile per il marketing e la comunicazione:

  • Instagram conta oggi 1,39 miliardi di utenti attivi in tutto il mondo,
  • gli utenti trascorrono in media 30 minuti al giorno sulla piattaforma,
  • Instagram è il canale preferito dalle persone per connettersi con i propri brand preferiti,
  • il tempo medio mensile trascorso dagli utenti sulla piattaforma è di 11,7 ore al mese.

Insomma, nonostante il boom di TikTok e il successo riscontrato in Italia in tutte le fasce di età, Instagram resta comunque tra i social preferiti dagli utenti. Per questo motivo, la propria presenza su questo canale non dovrebbe mai essere lasciata al caso, bensì diventa fondamentale pubblicare contenuti pertinenti, originali e con una certa frequenza al fine di mantenere il pubblico coinvolto.

Ogni quanto pubblicare su Instagram?

Una buona frequenza di pubblicazione media per Instagram si aggira sui tre post alla settimana. L’ideale sarebbe mixare caroselli, post statici e Reel in modo da differenziare i formati e coinvolgere al meglio il pubblico di destinazione.

Discorso a parte per le Stories, che possono essere pubblicate con una frequenza maggiore (anche più volte al giorno). In un suo video del 2021, Mosseri consigliava una frequenza di due Stories al giorno. Tuttavia, oggi le cose sono un po’ cambiate e le Instagram Stories restano uno tra i formati preferiti dagli utenti, quindi è possibile pubblicarle con più frequenza. L’importante, come in tutte le cose, è non esagerare.

Può la giusta frequenza di pubblicazione migliorare l’engagement su Instagram?

Pubblicare frequentemente contenuti interessanti su Instagram, aumenta le probabilità di:

  • comparire nel feed Esplora,
  • essere messi in primo piano rispetto ad altri account simili,
  • apparire nei migliori risultati di ricerca per parole chiave che utilizzi comunemente.

Inoltre, postare con una certa regolarità è anche un modo per testare la risposta del pubblico rispetto ai contenuti proposti.

Ecco alcuni articoli correlati:

L’importanza del contenuto su Instagram

Oggi ti ho spiegato l’importanza di avere costanza nella pubblicazione, ma ciò non significa trascurare la qualità dei contenuti. Su Instagram, pubblicare tanto per farlo non ha alcun senso e addirittura può diventare controproducente perché le persone tenderebbero a spostare la propria attenzione su contenuti più coinvolgenti e accattivanti. In sostanza possiamo dire che la giusta frequenza è importante, ma altrettanto lo è la qualità.

Se non hai la possibilità di produrre un buon contenuto è meglio posticipare la pubblicazione, diminuendo così la frequenza, oppure pubblicare lo stesso con il rischio di essere ignorato dagli utenti?

Credo che entrambi conosciamo la risposta.

In conclusione

Come abbiamo visto oggi, alcune ricerche dimostrano che il giusto timing di pubblicazione Instagram si aggira sulle 3 volte alla settimana. Tuttavia, per mantenere questa frequenza diventa fondamentale non abbassare la qualità.

Se non si hai la possibilità e/o i mezzi per creare contenuti con una frequenza così alta, ti consiglio di diminuire le pubblicazioni nel feed e puntare più sulle Stories, interagendo con gli utenti tramite quiz, sondaggi e domande che li portino a tenere un comportamento attivo nei confronti del tuo account.

Mi fai sapere cosa ne pensi?

Ti aspetto su Instagram per parlarne!


Sei un’azienda, un’agenzia, un professionista o uno studente?

Scrivimi e lavoriamo insieme!

Scopri tutte le risorse

Entra nella sezione per scoprire i migliori articoli, libri e strumenti utili per il tuo business o profili social.

Scopri le risorse
Autore
Danilo Maimone
Ciao, sono Danilo e mi occupo di Social Media e Influencer Marketing. Lavoro con aziende, startup, imprenditori digitali e agenzie che vogliono sfruttare le potenzialità dei social.
Commenti (0)

Il mio profilo Instagram

SEGUIMI

Community Facebook

ENTRA SUBITO

Notizie correlate

Social Media
Instagram vs. altre piattaforme social: quale scegliere per promuovere il tuo brand?

Guida alla scelta delle migliori piattaforme social media per promuovere brand e aziende Individuare la giusta piattaforma per promuovere il…

21 Dicembre 2023 - 4 min di lettura
Social Media
La psicologia dietro i like e i commenti su Instagram

Cosa c’è dietro ai mi piace e ai commenti di Instagram? Instagram è una delle piattaforme di social media più…

14 Dicembre 2023 - 5 min di lettura